background image
GORGA: RIFUGIO VALLE FORANA
Lasciato il pullman al parcheggio di via Turati si prende immediatamente una piccola strada asfaltata che, in discesa, porta verso il punto di partenza del percorso, alle pendici del monte delle Castagne. Si segue la stradina sterrata che scende verso ‘’cima del Monte’’. Prendendo per ‘Pizzo Cianai’ si sale in cresta fino ad arrivare ad una radura che fa da incrocio a più percorsi. Da qui ad arrivare al rifugio S. Maria, una costruzione in legno particolarmente confortevole, il passo è breve. Facilmente ed in una manciata di minuti poi si arriva al belvedere S. Maria da cui si gode una splendida vista su tutta la valle del Sacco. Il bosco, come di norma sui monti Lepini, è formato soprattutto da faggi, lecci e carpini. Nei periodi giusti abbondanza di more. Per il ritorno si fa solo in parte il percorso dell’andata. Dopo il rifugio S. Maria si prende una discesa da cui, passando prima per la capanna de’ Francisco, si giunge al rifugio Valle Forana dove si può consumare un goloso pranzo preparato dalla locale associazione Rosa Canina a base di prodotti tipici locali. Finito il pranzo si riprende il sentiero per ritornare al parcheggio dal quale, a circa 300 mt, si arriva all’Osservatorio Astronomico per la visita di circa 2 ore.
Le attività previste all’Osservatorio sono:
    - Planetario (Cupola diametro 9 mt. 56 poltrone. Tra i più grandi d’Italia)
    - Osservazione del Sole con il telescopio
    - Laboratorio di fisica
OBBLIGATORI giacca antipioggia / poncho e scarpe da trekking o comunque adatte ad un terreno di montagna, meglio se impermeabili.
VIETATE scarpe da tennis, mocassini, infradito o qualunque tipo di scarpa con suola di cuoio o gomma liscia.
BENE anche gli scarponcini con suola tacchettata tipo Timberland o scarpe da trail running / approach.
Utile uno zaino per il trasporto di acqua, merendine, pranzo al sacco, giacca, ecc. (evitare le borse a mano/mono-spalla perché d’intralcio alla camminata).
L’escursione si svolge lungo un sentiero di bassa montagna che richiede impegno fisico per:
    - Distanza da percorrere e dislivello da coprire
    - Terreno fuori strada su sentiero irregolare su terreno battuto e roccia
Può essere affrontato anche da chi non ha esperienza di escursioni in montagna ma è in buone condizioni fisiche.